L'impengement sub-acromiale della spalla

Per impingement sub-acromiale si intende un restringimento del "defilè"  del sopraspinato. Tale termine è usato per indicare lo spazio in cui passa il sopraspinato all'uscita dalla sua fossa e prima dell'inserzione sul trochite omerale. Superiormente questo spazio è delimitato dall'acromion; dal legamento coraco-acromiale e dall'articolazione acromion-clavevare.

Tale restringimento può essere dovuto sia a cause primarie che secondarie. Tra le cause primarie ricordiamo la morfologia dell'acromion e osteofiti  dell'articolazione acromion-claveare. La degenerazione artrosica dell'articolazione acromioncleveare porta ad un restringimento dello spazio sub-acromiale. 

E' grazie agli studi di Neer del 1972 che hanno messo in evidenza la connessione tra la forma e la struttura dell'acromion e dell'arco coraco acromiale e le lesioni a carico della cuffia dei rotatori, del capo lungo del bicipite  e della borsa sottoacromion-deltoidea.

Clinicamente si manifesta con dolore soprattutto quando l’arto viene alzato e intraruotato.

La terapia inizialmente è di tipo conservativo. In fase acuta sono raccomandabili il riposo ed esclusione dalle attività che comportano il sollevamento dell'arto al di sopra delle spalle. Si possono utilizzare i comuni analgesici ( se non ci sono controindicazioni al loro utilizzo  e sotto controllo medico). E' fondamentale utilizzare un protocollo terapeutico che recupera un buon bilanciamento dei diversi muscoli del cingolo scapolare e un rinforzo dei muscoli extrarotatori e dei muscoli stabilizzatori della scapola.    Se il dolore persiste nonostante la fisioterapia,  è prevista terapia chirurgica che consiste nell’asportazione della borsa sub-acomiale, acromioplastica ed eventuale riparazione dei tendini della cuffia dei rotatori.