Anca

L’articolazione coxo-femorale è formata dalla testa del femore e dall’acetabolo. E' un'enartrosi. Il legamento rotondo collega la testa del femore alla cavità acetabolare. La capsula articolare avvolge a manicotto la testa e il collo del femore. La superficie della testa femorale è completamente ricoperta da cartilagine articolare tranne che su una piccola depressione detta "fovea" dove si inserisce il legamento rotondo. La superficie articolare dell'acetabolo ha una forma ad anello incompleta che inferiormente è completata dal legamento trasverso. Sul fondo dell'acetabolo la cartilagine manca ed è sostituita da tessuto fibro-elastico e cuscinetto di grasso. La profondità dell'acetabolo è aumentata da un cercine fibroso detto " Labrum acetabularie".

Una robusta capsula articolare avvolge a manicotto detta articolazione; si inserisce sul collo del femore, sulla linea trocanterica e sul contorno acetabolare. 

I muscoli dell'anca li possiamo suddividere in Flessori; estensori;rotatori esterni ed rotatori interni; adduttori ed abduttori.

I movimenti dell'anca li possiamo dividere in: Flessione che è un movimento che porta la coscia verso il tronco ed estensione che porta il femore posteriormente su un piano frontale. Movimenti di abduzione che porta l'arto inferiore esternamente allontanandolo dal corpo, ed adduzione, quest' ultimi sono movimenti che avvicinano l'arto inferiore all'arto controlaterale. i movimenti di rotazione interna ed esterna avvengono su un piano verticale dell'articolazione. I movimenti di rotazione esterna portano la punta del piede verso l'esterno, quelli interni la portano verso l'interno.

RMN ANCA.jpg

 Fig. 1